Cronache
Bonum est faciendum
et persequendum
Italian English French German Portuguese Russian Spanish

(Ferentino, PALAGRISA, 22 novembre 2009)

mani-futuro.jpgIl 22 novembre 2009 alle ore 16,00 nell'austera cornice della Biblioteca di Alfonso Giorgi (Palagrisa, Via Consolare 160, Ferentino) si è svolta la conferenza "Il Futurismo nell'Arte".
Oratrici d'eccezione: la prof.ssa Maria Teresa Valeri, già docente di Storia dell'Arte nel Liceo "Martino Filetico" di Ferentino ed attualmente Dirigente Scolastico dell'Istituto Magistrale "Fratelli Maccari" di Frosinone, e la dott.ssa Consuelo Di Tomassi della Galleria Borghese di Roma.
Era presente un numeroso e qualificato pubblico. Tra gli intervenuti il dott. Antonio Pompeo, Assessore alla Cultura del Comune di Ferentino, che ha portato il saluto dell'Amministrazione Comunale.
La prof.ssa Biancamaria Valeri, presidente del Centro "Ermini", ha introdotto i lavori presentando la manifestazione inserita nel cartellone degli eventi culturali promossi per ricordare i 110 anni dell'illuminazione elettrica di Ferentino (5 novembre 1899)  e i 100 anni della Pubblicazione del Manifesto del Futurismo (Parigi, febbraio 1909). I due eventi, anche se distanti nel tempo di dieci anni l'uno dall'altro sono in stretta connessione, perché entrambi si inseriscono in una temperie storico-sociale e culturale, dove la scienza, la tecnica, il progresso, l'innovazione, il dinamismo erano i punti di riferimento imprescindibili.
La dott.ssa Consuelo Di Tomassi ha tenuto la sua relazione sul tema: "Luce, dinamismo e progresso nella corrente artistica del Futurismo". Con chiarezza, proprietà di contenuti, ampiezza di riferimenti la dott.ssa Di Tomassi ha presentato le caratteristiche del Futurismo, corrente di avanguardia che al sorgere del XX secolo propugnò ideali di progresso, movimento, dinamismo, forza. Analizzando i vari Manifesti pubblicati dai Futuristi, la dott.ssa Di Tomassi ha delineato le linee di sviluppo del movimento che, nato nel 1908-1909, si esaurì sul finire degli anni '30 del XX secolo. La dott.ssa Di Tomassi ha corredato la sua relazione con interessantissime immagini di opere futuriste, attraverso le quali ha potuto mettere in evidenza i cardini dell'estetica futurista: il movimento come soggetto principale; la luce come elemento di vita, vigoria, dinamismo; lo sviluppo delle linee di forza del movimento attraverso le fasi storiche in cui si manifestò.
La prof.ssa Maria Teresa Valeri ha svolto la sua relazione sul tema: "Luce + Movimento + Compenetrazione + Simultaneità". Con un ricco corredo di immagini, lette e interpretate evidenziandone lo stile, il soggetto, la composizione e i riferimenti storico-artistici, la prof.ssa Valeri ha presentato lo sviluppo artistico degli interpreti principali del movimento futurista: BALLA, CARRÀ, BOCCIONI, SANT'ELIA, RUSSOLO, SEVERINI, DEPERO, DOTTORI, GOVONI, PRAMPOLINI. La prof.ssa Valeri ha evidenziato l'importanza del movimento futurista nella storia italiana e nella civiltà europea: forti i riferimenti a movimenti artistici d'oltralpe, forte il legame con l'evoluzione scientifica, tecnologica e sociale dell'epoca in cui il movimento si incardinava, forte l'impegno a "svecchiare" l'arte dagli sterili accademismi, forte la carica innovativa e didattica dei suoi Autori.
Un ringraziamento particolare al sig. Pio Roffi Isabelli, erede di Alfonso Giorgi, che ha gentilmente ospitato nel suo Palazzo la manifestazione e si sta prodigando insieme alla sua gentile consorte, la signora Laura Masseti, a promuovere la cultura in Ferentino.